fbpx

MUSEO DIGITALE DIFFUSO DEL CICLISMO

I luoghi e i territori del Museo

Aprica
Aprica
Previous
Next

Luogo e territorio

LOGO APRICA TURISTICO

Per la sua posizione nelle Alpi Orobie Aprica, notissimo e frequentato centro di villeggiatura estiva e invernale, è il punto di più agevole comunicazione, con l’omonimo passo, fra la Valtellina e la Valcamonica.

È in provincia di Sondrio, subito al confine con quella di Brescia, in estesa e soleggiata conca con oltre 50 chilometri di piste per lo sci, vari sistemi d’innevamento artificiale e 17 impianti di risalita con forte portata e frequenza di corse.

Vari impianti di tennis, golf, calcio, arrampicata e pesca sportiva, parapendio, mountain bike, trekking, assicurano la possibilità di soddisfare i più diversi gusti di vacanza attiva.

Di rilievo sono le specialità enogastronomiche del territorio con, in primo piano, i noti e gustosi pizzoccheri, pasta tipo tagliatella con farina di frumento e grano saraceno, conditi con i formaggi locali bitto o casera, patate, coste.
Gustose sono anche le frittelle tonde di grano saraceno concuore di formaggio filante, “sciatt” nel dialetto, ossia rospi per la loro forma, la famosa e gustosa bresaola locale, polenta in varie versioni fra le quali la “taragna” e la “bisciòla”, tipo panettonebasso ripieno di frutta secca, burro, uova e miele.
Ad accompagnare il tutto si propongono i noti e pregiati vini rossi locali quali Sassella, Inferno, Valgella, Sforzato

cenni storico ciclistici

Una linea lega il territorio di Aprica al Giro d’Italia, una linea che nel tempo è diventata sempre più visibile ed importante per il ciclismo e per la sua storia.

Il Giro transita da Aprica già nel 1950, ed a scollinare primo è il Campionissimo Fausto Coppi, nella tappa vinta poi a Milano da Mario Fazio.

Il primo arrivo ad Aprica data 1962, e anche in quell’occasione è un campione a far esultare la folla: Vittorio Adorni. 

Aprica diventa mito nel 1990, con l’inserimento di una salita che, nell’immaginario collettivo, fa da sempre tremare i polsi: il Mortirolo.
La prima volta, in quel 1990 della Moena – Aprica, avrebbe previsto un approccio soft con il gigante valtellinese: passaggio in vetta dal versante meno ostico di Monno e ritorno all’Aprica.
L’intuizione dell’inserimento del Mortirolo nasce dalla necessità di Carmine Castellano, allora grande capo del Giro, di avere un percorso alternativo al classico Passo Gavia.

Il 5 giugno 1994 la tappa parte da Merano e, attraverso Stelvio, Mortirolo e Santa Cristina arriva ad Aprica, con doppio passaggio sul traguardo. Pantani arriva ad Aprica solo, con più di 2′ di vantaggio sul suo capitano Chiappucci. Adesso tutti sanno chi è Pantani.

Il Giro ed il Mortirolo vivono un periodo di pausa durato qualche anno. E’ nel 2004 che, nella tappa da Bormio alla Presolana, la scalata ritorna a far parlare di sé con un duello fra i compagni di squadra Simoni e Cunego che vedrà vincere il veronese.

Nel 2012 si scala il Mortirolo dall’inedito versante di Tovo, passaggio obbligato di tappa per poi arrivare allo Stelvio. La tappa termina sulla Cima Coppi vinta dal belga Thomas De Gendt.

Nel 2019 il Giro d’Italia Under 23 scala addirittura due versanti nella tappa che parte e si conclude ad Aprica.
Kevin Colleoni scollina per primo sia sul versante di Monno che su quello di Mazzo ma in discesa viene ripreso dai colombiani Alba, Rubio Reyes ed Ardila.

milestone del ciclismo ad Aprica

1950 Domenica 4 Giugno
Stage 10, Bolzano – Milano Vincitore: Mario Fazio

1962 Sabato 3 Giugno
Stage 15, Moena – Aprica Vincitore: Vittorio Adorni

1967 Sabato 10 Giugno
Stage 21, Trento – Tirano Vincitore: Marcello Mugnaini

1979 5 Giugno
Stage 18Trento – Barzio Vincitore: Amilcare Sgalbazzi

1988 5 Giugno
Stage 14, Chiesa Valmalenco – Bormio Vincitore: Erik Breukink

1990 3 Giugno
Stage 17, Moena – Aprica Vincitore: Leonardo Sierra

1992 10 Giugno
Stage 15, Morbegno – Aprica Vincitore: Franco Chioccioli

1994 5 Giugno
Stage 15, Merano – Aprica Vincitore: Marco Pantani

1996 8 Giugno
Stage 21, Cavalese – Aprica Vincitore: Ivan Gotti

1997 7 Giugno
Stage 21, Malè (Val di Sole) – Edolo Vincitore: Belli (Pavel Tonkov)

1999 5 Giugno
Stage 21, Madonna di Campiglio – Aprica Vincitore: Robert Heras

2004 29 Maggio
Stage 19, Bormio – Presolana Vincitore: Stefano Garzelli

2006 27 Maggio
Stage 20, Trento – Aprica Vincitore: Ivan Basso

2008 31 Maggio
Stage 20, Rovetta – Tirano Vincitore: Emanuele Sella

2010 28 Maggio
Stage 19, Brescia – Aprica Vincitore: Michele Scarponi

2011 25 Maggio
Stage 17, Feltre – Tirano Vincitore: Diego Ulissi

2012 26 Maggio
Stage 20, Caldes/ Val di Sole – Passo dello Stelvio Vincitore: Thomas De Gendt

2015 26 Maggio
Stage 16, Pinzolo – Aprica Vincitore: Mikel Landa

2017 23 Maggio
Stage 16, Rovetta – Bormio Vincitore: Vincenzo Nibali

2019 28 Maggio
Stage 16, Lovere – Ponte di Legno Vincitore: Giulio Ciccone

2019 20 Giugno
Stage 6, Aprica – Aprica Vincitore: Juan Diego Alba Bolivar

2020 5 agosto
Stage 8, Aprica – Aprica Vincitore: Thomas Pidcock

2011 7 Luglio
Stage 7 Rovato – Grosotto Vincitrice: Marianne Vos

2016 6 Luglio
Stage 5, Grosio – Tirano Vincitrice: Mara Abbott

Visita aprica e scopri le attività disponibili sul territorio

Link ai siti accoglienza turistica e istituzionali

Link ai siti di turismo attivo e cicloturismo

Vuoi contribuire con altri elementi a questa pagina o proporci un altro segmento?

Compila il form ed inviaci la tua proposta

sponsor e partner del territorio

Condividi questo segmento

Share on linkedin
Share on facebook
Share on whatsapp
Share on email

Communication Clinic

Nuova ciclistica Placci 2013

Powered by ExtraGiro