Marostica
Il Castello Inferiore
Marostica
Il Castello Superiore e la cinta muraria
Previous
Next

Luogo e territorio

Marostica, caratteristica e piacevolissima cittadina in dolce ambientazione territoriale, è nota a livello internazionale per la famosa “partita a scacchi”, evento che si svolge ogni due anni, quelli pari, la seconda settimana di settembre, con personaggi viventi in sfarzosi costumi del 1400. La partita a scacchi è una tradizione che data dal 1923 e si ispira a un fatto, fra realtà e leggenda, del 1454 quando due nobili del tempo si disputarono, con una partita a scacchi, la mano della bella
Leonora, figlia del castellano.

Il castello che connota Marostica è formato dal Castello Superiore e da quello Inferiore, collegati da una cinta muraria merlata. Quello Inferiore, conosciuto pure come Castelllo da basso, con imponente mastio o torrione, si affaccia sulla splendida piazza con il selciato che rappresenta una scacchiera. La chiesa di S. Maria Assunta con facciata barocca, quella di S. Antonio Abate e il palazzo del Doglione sono, fra vari altri elementi, gli edifici di spicco cittadini. Il patrono è San Simeone.
Marostica, fra le sue molteplici attività e produzioni in vari settori, è nota per la ciliegia di Marostica, IGP, con polpa consistente e colore intenso. Di rilievo è pure l’offerta enogastronomica.

cenni storico ciclistici

ROSINA, UN NOME, TANTE STORIE
A sud, da Valle San Floriano, Marostica.
A est, da Contrada San Michele, Bassano del Grappa.

A nord lo sguardo è sul Grappa, montagna tricolore per eccellenza, sulle cui pendici i militari italiani combatterono strenuamente nella Prima Guerra Mondiale. Erano quelli gli stessi militari che, già nel 1917, erano solito fermarsi su una dolce collina veneta ancora sconosciuta, sostenuti nel fisico e nel morale dalla grande ospitalità di una donna chiamata Rosina.

E’ lei alla base di tutto, ed è a lei ed ai suoi parenti, se oggi il popolo del ciclismo ha costruito un altro santuario della sua storia centenaria.
Da stanza ad osteria e luogo di pernottamento per militari in marcia verso il fronte, fino a diventare ristorante, albergo e luogo d’eccellenza per eventi e weekend rilassanti.

Tutto questo è semplicemente Rosina, o “La Rosina”, come la chiamano ormai tutti per identificarla, sia come attività commerciale che come salita e località geografica.

Rosina è Giro d’Italia, Giro Rosa, Giro d’Italia Giovani Under 23.

Rosina è anche Giro del Veneto e Trittico Sanson, quella famosa rassegna di corse tutte italiane che serviva, negli anni Novanta a preparare il Mondiale. Tutti hanno scalato almeno una volta la Rosina. Tanti hanno visitato la sua chiesetta – santuario, progettata da Paolo Brentel ed inaugurata nel 2006.

E’ una chiesetta particolare per gli amanti delle due ruote: è la Madonna del Ciclista. Al suo interno dediche, foto, cimeli, maglie, un altare, tanti ricordi, uno su tutti quello dell’impresa di quattro ragazzi vincitori tra i dilettanti del Mondiale siciliano del 1994: Dario Andriotto, Luca Colombo, Gianfranco Contri e Cristian Salvato.
E poi c’è lei, la Madonna del Ciclista, splendida opera dello scultore Luigi Carron e facilmente connotabile per i chiari rimandi al mondo delle corse ed agli atleti.

milestone del ciclismo a Marostica

1987 29 agosto
Padova – Padova Vincitore: Gerhard Zadrobilek

1989 2 settembre
Padova – Padova  Vincitore: Roberto Pagnin

1990 23 agosto
Conegliano – Marostica Vincitore: Massimo Ghirotto

Giro del Veneto -Coppa Placci
2012 25 agosto
Abano Terme – Imola Vincitore: Oscar Gatto

1989
3^ Prova Marostica Vincitore: Gianni Bugno

1992 4 giugno
Stage 12, Imola – Bassano del Grappa Vincitore: Endrio Leoni

1993 3 giugno
Stage 12, Dozza – Asiago Vincitore: Dimitri Konishev

1994 31 maggio
Stage 10, Marostica – Marostica Vincitore: Djamolidine Abdoujaparov

1996 6 giugno
Stage 19, Vicenza – Marostica Vincitore: Evgeni Berzin

2003 23 maggio
Stage 13, Pordenone – Marostica Vincitore: Alessandro Petacchi

2005 19 maggio
Stage 11, Marostica-Zoldo Alto Vincitore: Paolo Savoldelli

2009 12 maggio
Stage 4, Padova – San Martino di Castrozza Vincitore: (Danilo Di Luca squalificato) Stefano Garzelli

2018 13 luglio
Stage 8, San Giorgio di Perlena – Breganze Vincitore: Marianne Vos

2019 11 luglio
Stage 7, Cornedo Vicentino – San Giorgio di Perlena/Fara Vicentino Vincitore: Marianne Vos

2020 2 agosto
Stage 5, Marostica – Rosà, Vincitore: Jonathan Milan

Visita Marostica e scopri le attività disponibili sul territorio

Link ai siti accoglienza turistica e istituzionali

Link ai siti di turismo attivo e cicloturismo

sponsor e partner del territorio

Con il patrocinio di

sponsor e partner nazionali

Hai altri contenuti per arricchire questo segmento?
vuoi proporci un nuovo segmento?

Compila il form ed inviaci la tua proposta

Scopri altri luoghi che hanno fatto la storia del ciclismo