fbpx

Museo Digitale Diffuso del Ciclismo – Donate

MMDC-LOGO-con-segno-grafico-

La storia del ciclismo raccontata attraverso i territori, i percorsi ed i protagonisti.

Perché un Museo Digitale Diffuso del Ciclismo

Il ciclismo è parte integrante del patrimonio culturale italiano e ha contraddistinto passaggi fondamentali della storia e dell’integrazione dell’Italia come paese, come popolo e come visione.

Il Ciclismo è uno sport di passione, per chi lo pratica e per chi lo guarda; è uno sport popolare e gratuito da sempre, universale.

Il ciclismo, con i suoi eroi, con le sue gare, con i suoi territori e con le sue giornate leggendarie ha contribuito a scrivere alcuni passaggi fondamentali per il senso di comunità che oggi ci rende parte di una unica nazione.

Il ciclismo è stato, ed è tuttora, veicolo impareggiabile di narrazione dei territori e delle singole località, della storia (quella fuori dai libri), contribuendo a sviluppare con esse un sistema unico di marketing territoriale.

L’epopea del ciclismo dal dopoguerra ad oggi è vissuto di uomini e protagonisti incredibili, la cui leggenda man mano affievolisce e rimane chiusa nei cassetti di pochi appassionati.

Il Museo Digitale Diffuso del Ciclismo è un progetto che riprende in mano questa narrazione, la aggiorna e la rende accessibile a tutti. 

Il Museo è un percorso che inizia oggi il suo tragitto e crescerà nel tempo facendo tappa in quei luoghi d’Italia e in quelle tappe in cui i territori lo chiameranno per essere protagonisti anche qui.

Scopo del Museo

Salvaguardare il patrimonio storico del ciclismo digitalizzando/catalogando gli archivi video e foto esistenti, creare nuovi contenuti attraverso la produzione di video-interviste e audio-racconti dei protagonisti di ieri e di oggi.

Promuovere i micro territori d’Italia  (per il turismo di oggi e di domani) utilizzando la narrazione della storia del ciclismo (il patrimonio di ieri).

Diffondere i valori sani che ruotano intorno al ciclismo, come sport e come comunità.

Patto fondativo del Museo Digitale Diffuso del Ciclismo

Il Museo Digitale Diffuso del Ciclismo nasce dalla volontà di alcuni soggetti di dare una forma ed un metodo di lavoro per avviare un progetto pluriennale che continui a crescere con lo stesso spirito che ne ha dato origine.
Il Museo non ha scopo di lucro e raccoglie le risorse necessarie per mantenere attivo il sistema e fare crescere i contenuti presenti, sia dei “segmenti” già esistenti sia di nuovi “segmenti” che si ritiene di integrare.

 

Dona e partecipa alla costruzione continua
del Museo Digitale Diffuso del Ciclismo

Il Museo non ha scopo di lucro. E’ gratuito e si sostiene con il modello del marketing territoriale: più è in grado di creare opportunità, visibilità ed interesse per i territori, più sarà in grado di attivare partner e contributi per mantenersi e crescere. E’ tutto anche nelle tue mani e in quelle di migliaia di appassionati.

Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email
Share on facebook
Share on twitter
Share on linkedin
Share on whatsapp
Share on email

Il Museo crescerà con il sostegno ed il contributi di tutti, non solo economico, di materiali video esclusivi, di relazioni con i territori e di iniziative dedicate al suo sviluppo.

Tutti gli appassionati di ciclismo posso essere protagonisti del Museo. Unisciti a noi.

Il Museo crescerà con il sostegno ed il contributi di tutti, non solo economico, di materiali video esclusivi, di relazioni con i territori e di iniziative dedicate al suo sviluppo.

Tutti gli appassionati di ciclismo posso essere protagonisti del Museo. Unisciti a noi.

ExtraGiro

Communication Clinic – Len Service Onlus

Il ricavato sarà utilizzato per lo sviluppo di nuovi segmenti del Museo Digitale Diffuso del Ciclismo e per il sostegno alle attività promozionali.

ExtraGiro

Communication Clinic – Len Service Onlus