TOPONOMASTICA DELLE CICLABILI

Progetti di Toponomastica delle Ciclabili

La sfida non è costruirle, ma renderle indispensabili

Ogni percorso è un tassello della nuova mobilità dolce 

Ogni ciclabile merita di avere una denominazione, di essere riconosciuta e di raccontare una storia. 

Per renderele più visibili, individuabili, utilizzabili 

Diamo un nome alle ciclabili

PERCHè

Per renderle visibili, riconoscibili, facili.
Per raccontare la storia ciclistica ed ambientale del territorio.
Per inserirsi nelle mappe digitali. 
Per dargli la dignità di essere parte del sistema di trasporti cittadino.
Per costruire una bicipolitana urbana e di territorio.

COME

La Commissione per la Toponomastica locale in accordo con il nostro Comitato Scientifico Nazionale Museo del Ciclismo.
Una mappatura digitale per i sistemi di navigazione online.
Una segnaletica a terra identitaria e personalizzata.
Un piano di comunicazione specifico, continuativo e coinvolgente.
Un percorso che coinvolge attori e mentori del territorio.

DOVE

Nelle Città. Nei Comuni. Nei territori estesi e nei comuni confinanti.

Tra luglio e settembre 2020 sono state introdotte alcune novità al Codice della Strada per la gestione della mobilità urbana e per la circolazione in sicurezza delle biciclette. Partendo da questi cambiamenti sta prendendo velocità un cambiamento radicale nelle città.

Una importante novità che sta prendendo piede: la Strada Ciclabile.

Definizione: strada urbana ad unica carreggiata con limite di velocità non superiore a 30 km/h, definita da apposita segnaletica verticale ed orizzontale, con priorità per i velocipedi.’

Progetti attivi

Rosà

Tezze sul Brenta

Rossano Veneto

Cartigliano

Marostica

CON IL PATROCINIO DI

Vuoi più informazioni?

Compila il form e inviaci la tua richiesta